SU DI ME

FotoCV.jpg

La Via che si può considerare la Via non è una via invariabile (Lao Tzu)

Sono Roberta Arletti e sono  Operatrice Olistica.

Al mio percorso formativo, cominciato nel 2006, appartengono diverse discipline, ma tutte trovano un senso armonioso nella parola Racconto.

Innanzitutto il Racconto del corpo che riceve il tocco.

La nostra biologia, la postura, la pelle sono la nostra biografia e grazie all’incontro con il massaggio ayurvedico ho potuto accedere a questo “livello” del racconto, fatto di con-tatto e di attenzione.

Altre tecniche di massaggio come il Thai, il Californiano e la riflessologia plantare mi hanno permesso di approfondire questo ascolto silenzioso del corpo, per approdare poi ad un altro tipo di narrazione.

Siamo un’unità mente-corpo in cui il fuori mostra il dentro: i nostri vissuti, pensieri ed emozioni parlano di noi e ci rendono le persone che siamo, in un continuo scambio di informazioni fra le varie dimensioni di un sistema che è dinamico e dotato di un grandissimo potenziale di cambiamento.

Era dunque naturale aprirsi alla parola e all’ascolto veri e propri, sia nel colloquio individuale che nel lavoro di gruppo. Ho sperimentato in prima persona che la guarigione inizia nel momento in cui mi autorizzo a dire a me stessa, accedo al racconto di come veramente mi sento e di chi voglio essere e lo condivido. La guarigione è la capacità di una nuova narrazione, partendo dal riconoscimento di ciò che è. Abbandonare un strada non sentita e orientare lo sguardo in modo nuovo.

Da qui la sperimentazione coi Tarocchi, la formazione in Facilitazione Esperta e le Costellazioni Famigliari.